evoluzione del trucco semipermanente

Tutte le fasi del trucco permanente

Se hai intenzione di sottoporti ad un trattamento di trucco semipermanente sopracciglia, labbra, occhi è necessario sapere che questo si compone di due sedute: la prima più un’altra di rinforzo dopo 40 giorni circa.

Proprio per questo, il trattamento non deve essere giudicato dopo la prima seduta poichè non è terminato, ma si è soltanto a metà dell’opera!

E’ fondamentale essere pazienti senza anticipare i tempi della seconda seduta di rinforzo anche se si notano parti più chiare o zone poco sature di colore o se addirittura ti sembrerà sparito…questo è normalissimo e dipende non soltanto dalle fasi di guarigione che attraversa la parte sottoposta a trucco permanente, ma anche da altri fattori come:

  • la pelle grassa o secca
  • la sudorazione
  • gli eventuali farmaci assunti
  • il ph della pelle
  • l’alimentazione
  • il rispetto della cura a casa post trattamento

COSA AVVIENE NEI GIORNI SUCCESSIVI AD UNA SEDUTA DI TRUCCO PERMANENTE?

PERCHE’ VEDO IL MIO TATUAGGIO TROPPO SCURO O TROPPO CHIARO?

Dopo essersi sottoposti ad una seduta di dermopigmentazione / trucco permanente, la parte tatuata attraverserà quattro fasi durante il processo di guarigione, scopriamole insieme:

La fase di Ossidazione:

Appena terminato il trattamento di trucco semi permanente, il colore comincerà a subire un processo di ossidazione a causa del contatto con l’aria, questo significa che si potrebbe notare una zona più scura rispetto ad un’altra, ad esempio, oppure il nostro trucco alle sopracciglia potrà sembrare più grande o più spesso di come lo desideriamo, le nostre labbra troppo scure rispetto al colore scelto.

Come spiego sempre alle mie clienti, questa è una fase del tutto normale e transitoria che non deve destare affatto preoccupazione!

La fase delle pellicine/crosticine:

Dal terzo giorno circa inizieranno a formarsi delle pellicine a volte poco visibili, altre volte di più perché più simili a delle crosticine, che dureranno solo pochi giorni.

 In base all’età e alle caratteristiche della propria pelle potranno perdurare da un minimo di 3 / 4 giorni fino ad un massimo di 8 / 9 giorni.

La fase dell’apparente scolorimento:

Questa fase è quella che preoccupa di più generalmente, perché sembrerà che il trucco permanente sia schiarito tantissimo o addirittura scomparso.

Questo fenomeno successivo ad ogni trattamento di dermopigmentazione è assolutamente transitorio ed è dovuto al collagene cicatriziale che crea una sorta di pellicola opaca, non permettendo di vedere il colore sottostante.

Perciò, non allarmatevi se dopo il distacco delle pellicine non percepirete il colore del trucco permanente o ne vedrete molto poco; questa fase potrà durare dai 15 ai 40 giorni ed è variabile da persona a persona. 

La fase del ritorno del colore:

Una volta trascorsi questi giorni, il pigmento introdotto riaffiorerà lentamente, ma comunque con una gradazione più chiara di quella appena terminata la seduta.

Sarete pronte per effettuare la seconda seduta di rinforzo che non farà altro che fissare il pigmento in tutte quelle zone dove risulterà chiaro perfezionando il lavoro della prima seduta.

Ricordandovi sempre che si tratta di pelle e non di foglio di carta, e che quindi è inevitabile che i fattori soggettivi influiscano, spero che tutte queste informazioni possano aiutarvi ad essere più serene e a dissipare ogni dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *